Tramite la Riabilitazione Equestre si opera su parametri quali:

Infine va menzionata l'importanza del cavallo in quanto essere vivente, e non solo in quanto strumento terapeutico, che con il suo calore e la sua docilità costituisce un'apertura verso canali di comunicazione nuovi che consentono al soggetto di avere più possibilità di esprimersi. La Riabilitazione Equestre non è altro che un momento di vita, nonostante sia strutturato in modo da essere educativo e riabilitativo, è un'apertura verso il mondo reale, concreto, caratterizzato da obblighi, da libertà, da amore e dolore, di gratificazioni e frustrazioni: il cavallo e il suo mondo sono una delle prove palpabili di questo contatto. A differenza di altre terapie la R.E. inoltre si svolge in un luogo non medicalizzato, non vissuto come minaccioso e pericoloso, dove il ruolo passivo del paziente si capovolge sia per la partecipazione da protagonista (richiesta obbligatoriamente dal salire a cavallo), sia perché è l'animale stesso a richiedere disponibilità, cure e attenzioni, contribuendo ad accrescere la sicurezza, l'autostima e il senso di fiducia nelle proprie capacità.